0444 719637 - info@cosmeticaveneta.it

Ansia da veterinario: 5 consigli per il gatto

Ansia da veterinario: 5 consigli per il gatto
Febbraio 3, 2021 Yuup
gatto e veterinario

Il gatto, si sa, prova ansia quando fiuta un pericolo o un cambiamento in agguato. Pensi che non si accorga che stai per portarlo a fare un vaccino, un esame medico o una puntura? Ebbene sì, lo sa e si stressa! Ed è per questo che oggi vogliamo parlarti di come gestire l’ansia del gatto quando devi portarlo dal veterinario.

Innanzitutto, è necessario imparare a riconoscere i segnali di questo stato emotivo. Un gatto ansioso può avere aumento della frequenza cardiaca e respiratoria, respiro affannoso, tremore e maggiore salivazione. Se percepisce un pericolo imminente tenderà a muoversi più del solito, a nascondersi, a vocalizzare frequentemente.

È importante tener presente che molte paure che danno origine a stress si sviluppano a causa di esperienze traumatiche nel suo primo anno di vita e, pertanto, è importantissimo prevenire situazioni di disagio durante la prima visita dal veterinario.

Lo stress da veterinario

Non c’è da meravigliarsi che un gatto abbia paura di andare dal veterinario!

La verità è che tutti temono le persone nuove e i cambiamenti di ambiente: è una sorta di primordiale istinto di sopravvivenza.

Il suo punto di vista, rispetto a questa esperienza e quello di una forzata prigionia in una scatola [il trasportino] che culmina in un soggiorno dentro un congegno rumoroso che emette suoni spaventosi [l’automobile] e che si muove velocemente provocandogli nausea. Infine arriva in un ambiente ignoto dove incontra odori nuovi e qualche quattro-zampe di specie canina.

La prima esperienza di allontanamento da casa, se così traumatica, lo segnerà, provocandogli stress ogni volta che capterà le prime avvisaglie di un’uscita.

Segni di ansia del gatto

Se il tuo gatto è entrato in uno stato d’ansia modificherà il suo comportamento abituale e potresti notare che

  • evita il contatto visivo
  • si allontana con la testa o con il corso
  • tiene la coda attaccata al corpo
  • ha le pupille dilatate

Se lo stress è forte

  • ha un incremento della frequenza respiratoria
  • cerca di scappare o s’immobilizza
  • solleva il pelo
  • è aggressivo

 

Ovviamente se lo inseguirai in giro per casa e afferrandolo sotto il letto, dentro l’armadio o in qualunque rifugio abbia trovato, per lui sarà una dichiarazione di guerra che influirà ulteriormente sui vostri viaggi futuri.

Come gestire l’ansia del gatto quando devi portarlo dal veterinario

  1. Prova ad acclimatare il gatto al trasportino in casa

Inizia una o due settimane prima della visita a lasciare il trasportino aperto e accessibile nelle zone più confortevoli della casa. La maggior parte dei gatti ama stazionare nelle borse, sotto i letti e nelle scatole e lo farebbe anche in un trasportino se non lo associasse all’esperienza traumatica di essere forzatamente chiuso in gabbia una manciata di secondi prima di un viaggio indesiderato. Se lasci dentro il trasportino un premio goloso, poi, è più probabile che diventi presto un luogo desiderato.

gatto nel trasportino

  1. Abitua il gatto anche alla tua auto.

Metti una coperta attorno al trasportino e posizionalo con cura sul sedile posteriore dell’auto. Chiudi la portiera della macchina ma non andare da nessuna parte. Fallo in orari tranquilli in cui non ci siano rumori inconsulti che possano spaventarlo. Aspetta qualche minuto e riporta il tuo animale a casa. Fallo per diversi giorni di seguito, aumentando a poco a poco la permanenza fino a portarlo a fare un breve giro dell’isolato.

  1. Allena il tuo gatto a essere maneggiato.

Sii paziente e aumenta la tolleranza del tuo gatto per la manipolazione. Rendi le sessioni brevi e ricompensa il tuo gatto con dolcetti o giochini che può usare con te. Fagli il tipo di coccole che preferisce, come le carezze sotto il mento. Puoi anche provare a lavarlo in casa, usando i nostri prodotti specifici della Linea Gatto e rendendo il rituale una coccola speciale.

Cura e pulizia del gatto

  1. Cerca un veterinario non molto distante da dove vivi

Potrebbe sembrare troppo condizionante. Probabilmente conosci il tuo Vet da anni e non hai intenzione di cambiarlo anche se vivi dall’altra parte della città. Ebbene sappi che lui per primo ti consiglierebbe di non fare spostamenti troppo lunghi.

  1. Visite domiciliari.

Se nulla sembra funzionare, tieni presente che ci sono molti servizi veterinari che eseguono visite a domicilio. Questo è un modo per eliminare sia lo stress da viaggio che quello da trasportino. Inoltre, ti aiuterà anche a ridurre il tempo di permanenza dell’animale in studio o il contatto con altri gatti o cani.

Infine…

Anche i gatti che sembrano più accomodanti e amorevoli avvertono lo stress e la paura in un modo che non siamo in grado di comprendere.

Tutti meritano un’attenzione speciale quando viene chiesto loro di fare qualcosa che non rientra nella loro routine. Se hai scelto un gatto come animale da compagnia sai bene che è dominante. Sii il suo fedele servitore e dedicagli tutta l’attenzione che gli spetta.

Registrati alla newsletter

You may unsubscribe at any moment. For that purpose, please find our contact info in the legal notice.